Home / Notizie  / YCCS/News  / Presentata su Nave Vespucci la Settimana Velica Internazionale 2020

Presentata su Nave Vespucci la Settimana Velica Internazionale 2020

Trieste, 12 ottobre 2019. È stata presentata questa mattina a bordo di Nave Amerigo Vespucci il programma della Settimana Velica internazionale che nel 2020 si svolgerà dal 25 aprile al 3 maggio. Tra gli appuntamenti rientra

Trieste, 12 ottobre 2019. È stata presentata questa mattina a bordo di Nave Amerigo Vespucci il programma della Settimana Velica internazionale che nel 2020 si svolgerà dal 25 aprile al 3 maggio.

Tra gli appuntamenti rientra anche la “Regata dell’Accademia Navale” (RAN), competizione d’altura di 630 miglia con una rotta che abbraccia il Mar Tirreno Centrale, che vede la flotta partire da Livorno passare un cancello a Porto Cervo in Sardegna e poi proseguire verso il Golfo di Napoli con rientro a Livorno. La RAN è aperta alle imbarcazioni d’altura Maxi, IRC/ORC, e 9.50 Class ed è una delle più lunghe nel Mediterraneo.

Lo Yacht Club Costa Smeralda è coinvolto nell’organizzazione e offre supporto logistico alla manifestazione posizionando un cancello in prossimità di Porto Cervo. I concorrenti che partecipano all’evento si impegnano a regatare rispettando i principi condivisi della “Charta Smeralda” il codice etico per la tutela del mare, progetto principale della Fondazione One Ocean. La manifestazione prevede un Trofeo One Ocean, che sottolinea l’impegno per la salvaguardia dei mari, assegnato allo yacht che passa per primo in tempo reale Porto Cervo.

Durante la conferenza stampa, questa mattina, è intervenuto il Commodoro dello YCCS, Riccardo Bonadeo, che ha ringraziato l’Accademia Navale di Livorno per il coinvolgimento dello YCCS e il supporto alla mission della Fondazione One Ocean. Inoltre ha aggiunto: “Lo sport della vela insegna alcune cose fondamentali come il senso di lealtà, la disciplina e lo spirito di squadra. Ieri è stato proiettato il documentario sulla tragedia del Fastnet del ’79 a cui ho partecipato e quando ci chiedono cosa ricordiamo di quell’esperienza io rispondo sempre lo spirito di squadra. La vela insegna proprio questo, la solidarietà tra i membri dell’equipaggio, e sono felice che con la Marina condividiamo l’importanza di questi valori.”

Per ulteriori informazioni visitare il sito della Regata della Accademia Navale.