Home / Moda & Accessori  / Moda Femminile  / Prada. Front and Back

Prada. Front and Back

Il Design Museum di Londra dedica una grande mostra al brand italiano

Il mondo luccicante delle passerelle ma anche i backstage e le realtà artigianali e industriali che stanno dietro a tutto ciò. L’approccio creativo, le collaborazioni e le ispirazioni sono alla base della storia di Miuccia Prada, una donna e un brand che hanno cambiato il concetto di stile nella moda internazionale.

 

Prada. Front and Back, al Design Museum di Londra da settembre 2020, sarà la più grande retrospettiva che un’istituzione museale abbia mai dedicato a Prada, la casa di moda fondata a Milano nel 1913 e oggi guidata da Miuccia Prada insieme al marito Patrizio Bertelli. Un vero viaggio nel mondo di un brand che ha ridefinito il concetto di lusso, esplorando tecnologie e materiali e innovativi, e collaborando strettamente con l’arte, il design e l’architettura.

 

In un percorso che parte dall’ingresso della designer nell’azienda di famiglia negli anni ‘70, gli abiti e gli accessori iconici ci condurranno in quel visionario approccio alla moda che ha dato vita a una vera rivoluzione dei costumi, cambiando i codici classici del vestire e osando nuovi materiali. Prada ha reso la donna consapevole e proiettata verso il futuro, attenta alle riflessioni sociali e culturali. L’impegno dei coniugi per la divulgazione dell’arte contemporanea e della cultura in tutte le sue forme si è rivelato con molteplici investimenti e nella creazione della Fondazione Prada a Milano, che reca la firma dell’archistar Rem Koolhaas.

Il “front” della mostra sarà dedicato all’aspetto estetico della moda, ciò che appare ed è visibile agli occhi del pubblico e dei clienti; il “back” invece prenderà in esame il “dietro le quinte”, quel mondo parallelo ed esclusivo frequentato dagli addetti al settore e che rappresenta tutto ciò che concorre alla realizzazione dei prodotti e alla loro diffusione. Oggi Prada è presente in 70 Paesi nel mondo, con 634 store monomarca, un sito e-commerce e una selezione di department store e rivenditori esclusivi.

 

La mostra londinese, i cui biglietti saranno in vendita dalla prossima primavera, si inserisce in una serie di iniziative dedicate alla comunicazione dei valori del marchio Made in Italy. Tra queste, anche la pubblicazione del libro Prada sfilate, con oltre 1300 immagini a colori che raccontano l’attività della Maison dagli anni ‘70 a oggi. “L’attenta osservazione e la curiosità nei confronti del mondo sono sempre state alla base della creatività e della modernità del Gruppo Prada. Nella società – e quindi nella moda, che ne è in qualche modo il riflesso – l’unica costante è il cambiamento. La trasformazione e l’innovazione dei codici di riferimento, alla base di ogni evoluzione, ci ha spinti a interagire con diverse sfere culturali, anche apparentemente lontane, portandoci naturalmente a cogliere e anticipare lo spirito dei tempi”.

Nathalie Anne Dodd

[aps-counter]