Home / Moda & Accessori  / Orologi & Gioielli  / L’eroe d’acciaio di A. Lange & Söhne

L’eroe d’acciaio di A. Lange & Söhne

Lange si stacca per la prima volta dai metalli più nobili per realizzare un orologio in serie che non tradisce le aspettative degli appassionati

Il 2019 si avvia alla conclusione e, con esso, i festeggiamenti per i 25 anni di A. Lange & Söhne. Una ricorrenza che la Maison sassone ha festeggiato lanciando, da gennaio a settembre, dieci LANGE 1 della collezione 25th Anniversary in edizione limitata e che chiude ora con una novità assoluta: il primo orologio in acciaio prodotto in serie, che inaugura la sesta famiglia di segnatempo di A. Lange & Söhne.

 

Il classico nella visione di Lange

Si chiama ODYSSEUS e, come l’eroe omerico, promette di “seguir virtute e canoscenza” in orologeria. Sul quadrante blu scuro in ottone spiccano, nella doppia finestrella, la Grande Data Lange a destra e l’indicazione del giorno della settimana a sinistra.

Gli indici applicati in oro bianco sul quadrante, così come la scala dei piccoli secondi, sono contornati da linee concentriche, il cosiddetto azzurraggio, che crea un contrasto con le superfici interne e opache a struttura irregolare del quadrante principale e secondario. Il quadrante è infine incorniciato da un anello rehaut con taglio obliquo color argenté, dotato di una minuteria stampata.

ODYSSEUS è il primo orologio Lange dotato di cassa impermeabile con corona a vite, testato ad una pressione di 12 bar. I display con il tipico carattere Lange mostrano cifre e lettere bianche su sfondo blu. Sul quadrante blu scuro spiccano nella classica doppia finestrella la Grande Data sulla destra e l’indicazione del giorno della settimana sulla sinistra.

ALS_363_179_B17_Front_Totale_Odysseus_2019_1956678
ALS_363_179_B05_Rotor_Wide_Odysseus_2019_1954533

Nuova famiglia, nuovo movimento

Oltre a questa collezione, le altre cinque sono: LANGE 1, SAXONIA, 1815, RICHARD LANGE, e ZEITWERK. Con ODYSSEUS viene appunto introdotta la sesta, dotata non solo di un design originale, ma anche di un movimento di nuova concezione, costituito da 99 componenti.

Il nuovo calibro di manifattura è stato denominato L155.1 DATOMATIC. Il nome DATOMATIC, visibile sul rotore, sintetizza la combinazione del meccanismo della data e della carica automatica. Il movimento, visibile attraverso il fondello in vetro zaffiro, riempie completamente la cassa ed è dotato di un rotore centrale di carica unidirezionale con massa oscillante in platino. Il calibro automatico opera a una frequenza di 28.800 alternanze /ora e, a piena carica, il bariletto fornisce una riserva massima di 50 ore.

 

Comodo e sportivo

Due parole anche sul bracciale in acciaio, molto confortevole. Grazie alla fibbia di sicurezza déployante, la sua lunghezza può essere regolata con precisione fino a sette millimetri, senza dover aprire la fibbia, premendo il bottone con la scritta Lange oppure aggiungendo o rimuovendo singole maglie.

In definitiva, il primo orologio che Lange ha realizzato in serie utilizzando l’acciaio si dimostra a nostro avviso un pezzo azzeccato, esteticamente e tecnicamente. Non tradisce lo spirito della Maison sassone, anzi, lo declina in una chiave sportiva che ne accresce l’esclusività. È dunque un’ottima ed esclusiva alternativa a pezzi di altre Maison della medesima fascia prezzo (28.700 euro, che per un acciaio non sono una passeggiata), magari più noti ma certamente dal minore fascino.

Davide Passoni

[aps-counter]